Appennino Modenese
Benvenuti nel sito ufficiale di informazioni turistiche
Salta il menu
Cultura Gastronomia Natura Sport
Emiliaromagnaturismo (apre una nuova finestra)
Montefiorino

La Via Bibulca

La Via Bibulca, denominazione che deriva dal fatto che l'antico tracciato aveva un'ampiezza tale da consentire il passaggio di una coppia di buoi, cominciò ad essere praticata sia dalla tribù dei Frignati, i quali spesso si spingevano per le loro razzie fino a Lucca e a Pisa, sia dai Romani, efficienti organizzatori del territorio. Nel periodo delle invasioni barbariche le antiche vie di transito persero temporaneamente la loro importanza, giacchè la popolazione locale trascorreva gran parte della propria esistenza nelle case - torri, evitando di avventurarsi in pericolosi viaggi. L'arrivo dei Longobardi evidenziò nuovamente l'esigenza di poter usufruire di una rete viaria che permettesse di collegare questo versante appenninico con la Toscana. Con l'avvento al potere di Liutprando, nella prima metà del VIII sec. venne aperto il valico del Passo delle Radici, per collegare la montagna modenese, sottratta ai possedimenti bizantini, con i territori longobardi della Garfagnana. Solo verso la fine del XI sec. tuttavia, con la fondazione dell'Abbazia di Frassinoro avvenuta nel 1071 per volere di Beatrice, madre di Matilde di Canossa, la Via Bibulca divenne un importante collegamento stradale, ancor più frequentato con la successiva costruzione degli Ospizi di S.Geminiano e di S.Pellegrino in Alpe, che dovevano assicurare ristoro e accoglienza ai pellegrini di passaggio.




Indirizzo         MO

Scheda aggiornata il 11/05/15 (90002174)

A cura della Redazione locale Comunit� Montana Modena Ovest Via Rocca, 1 - 41045 Montefiorino (MO)
Telefono: 0536/962727 Fax: 0536/965312 Email: infoturismo@cmovest.mo.it

Scheda 12 di 79     � Inizio   < Indietro   Avanti >   Fine � 

Ricerca Avanzata

itinerando in natura W

MTB Appennino

Parco del Frignano

Valli del Cimone

un mare di sapori 2010

Parco di Santa Giulia

Redazione Centrale presso l'Ufficio Stampa della Provincia di Modena
info.appenninomodenese@provincia.modena.it

©2007 Appennino Modenese