Il sito dell'Appennino Modenese ha una nuova veste grafica: clicca qui per vederla :-)
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Sei in Fanano / SCOPRI IL TERRITORIO / PERSONAGGI, STORIA, TRADIZIONI / personaggi illustri / (per Comune, in ordine di alfabetico)

  • Fanano
  • Felice Pedroni

  • La storia più recente del paese di Fanano non può essere raccontata senza porre nella dovuta luce la figura di Felice Pedroni. (Trignano 1858 - Fairbanks 1910)
    Nacque nel 1858, ultimo di sei fratelli, nella località le Teggie – Casa Biagio nella frazione di Trignano, da genitori contadini come tanti all’epoca; rimasto orfano di padre giovanissimo, la vita dura che lo aspettava e la miseria della famiglia lo spinsero, come tanti connazionali, ad emigrare all’estero dapprima in Francia nel 1881, poi negli Stati Uniti nel 1883.
    All’interno degli Stati Uniti Felice Pedroni, diventato Felix Pedro, si spostò spesso toccando gli Stati di Illinois, Colorado, Utah, Oregon, Washington, sempre all’inseguimento di occasioni lavorative migliori.
    Fece il bracciante, il minatore nelle miniere di carbone… ma presto si fece trascinare da quella che per alcuni fu davvero una malattia: la febbre dell’oro.
    Questa lo portò inizialmente in Canada, tra il 1892 ed il 1893 e poi in Alaska nel 1894. Nello Yukon si fermò a lungo, potè conoscere le popolazioni locali ed ebbe modo di innamorarsi delle zone impervie del centro, la regione del fiume Tanana.
    Le sua vicende si fanno via via più avventurose a testimonianza di una volontà di riuscire sostenuta da una caparbietà non comune che lo aiutò a sopravvivere anche nelle occasioni disperate.
    Il premio per le sue fatiche arrivò il 22 luglio 1902 con la scoperta dell’oro nel fondo del torrente che ora si chiama Pedro Creek.
    Pedroni riuscì ad ottenere la concessione statale per l’estrazione e divenne nel giro di pochi mesi il presidente del nuovo Distretto minerario di Fairbanks fondato l’8 settembre 1902 proprio nella sua baracca.
    La ricerca dell’oro diede buoni frutti e, presto, nella zona sorse un’agglomerato di abitazioni che sarebbe stato il primo nucleo della attuale città di Fairbanks.
    Felice tornò in Italia nel 1909 per sposarsi, ma la ragazza che desiderava non acconsentì; tornato in Alaska sposò l’irlandese Mary Ellen Doran, donna di dubbia moralità e scarsissimi scrupoli.
    Poco dopo, per cause mai chiarite, perse la concessione della miniera e quindi ogni sua ricchezza, ritrovandosi più povero di quanto fosse all’arrivo in Alaska.
    Morì nel 1910 all’età di 52 anni, in circostanze non chiare.
  • Indirizzo         MO

  • Scheda aggiornata il 22/03/17 (70003508)

    A cura della Redazione locale di FANANO Piazza Marconi, 1 41021 Fanano (MO)
    Telefono: 0536/68803 int. 222 Fax: 0536/68954 Email: turismo@comune.fanano.mo.it
  • Scheda 2 di 5     � Inizio     < Indietro     Avanti >     Fine �